Test per traspiranti scrittori: l’incipit da rovinare #3

novembre 8, 2011 § 2 commenti

dopo gli ottimi risultati dell’ultimo test per traspiranti scrittori che ha visto delle proposte senz’altro degne delle peggiori penne in circolazione (attenzione a non immedesimarvi troppo però, mi raccomando, che un passo più in là c’è l’abisso) è giunto il momento di alzare l’asticciola.

l’incipit che segue unisce pretenziosità e ruffianeria, le miscela con una subliminale eco ottocentesca e fa leva sulla presunta adolescenza delle protagoniste per suscitare un’immediata immedesimazione nostalgica anche nei lettori più in età.

cosa vi è richiesto?
buttate giù il plot che ne scaturirebbe se la continuazione fosse affidata a uno scrittore seriale degno di questo nome.

“morte? parli della morte come se esistesse.”
al culmine della furibonda discussione, sharon pronuncia questa frase e aggredisce di corsa le scale che conducono al piano superiore.
fanny resta a fissarla interdetta, fino a che l’amica non scompare oltre una colonna di marmo.
sa di avere violato un patto, fanny.
le due quindicenni si sono solennemente promesse di non invecchiare mai, che maturità e decadenza usurperanno altri visi, altri corpi, e che la morte non si avvicinerà mai a loro.
perché allora fanny le ha fatto quella domanda?

basta, tutto qui.
altrimenti diventa troppo facile.

attendo le vistre schifezze, grazie

§ 2 risposte a Test per traspiranti scrittori: l’incipit da rovinare #3

  • Aemilius scrive:

    L’azione si sposta agli anni Ottanta, in una triste città di una triste provincia (quella dello scritteuro). Fanny e Sharon – ancora identiche ad allora – frequentano un (inesistente) liceo internazionale riservato ad adolescenti ricchissimi, ma problematici, provenienti dal jet set di mezzo mondo. Il liceo, modellato sui ricordi adolescenziali dello scritteuro, è popolato di personaggi vacui, quasi tutte fighedilegno modellate sulle masturbazioni serali di quegli anni. Sharon e Fanny sono ancora vampire, e le troviamo mentre centellinano le arterie della loro ultima preda, una compagna seminuda sedotta sotto la doccia dell’intervallo della partita di dodgeball.

    Fanny e Sharon sono amiche e amanti da tempo immemorabile, inseguono il loro ideale di decadente bellezza per l’eternità. Le seguiamo nel loro tran tran quotidiano fatto di viaggi in elicottero, corse su yacht mozzafiato e noiose lezioni di dizione e portamento. Su tutto aleggia il misterioso personaggio del preside, che sembra sapere più di quanto dovrebbe…

    Di notte le due si scatenano nella caccia e nella perdizione, scendendo nei bassifondi (quelli realmente vissuti dallo scritteuro) e predando nei pub descritti con occhio così attento da Max Pezzali.

    Ma Sharon un giorno si innamora del nuovo arrivato, il figlio di un petroliere texano con problemi mentali anche seri (l’avatar dello scritteuro) e una straordinaria sensibilità. I due si giurano eterno amore, scatenando l’ira di Fanny. Fino al duello finale, in cui scopriamo con un devastante colpo di scena che il giovane è erede della dinastia dei Van Helsing. Accade l’inevitabile: il giovane eroe viene ucciso da Fanny facendole inutilmente scudo col proprio corpo. Sharon fugge e scompare oltre una colonna di marmo, rievocando la circolarità dell’incipit.

    La storia delle due amiche è destinata a proseguire immutata per l’eternità. E il misterioso personaggio del preside? BOH!

  • chapeau Aemilius! un vincitore dello Strega non avrebbe saputo fare di peggio. la figura del preside poi è di quelle che restano scolpite nella memoria collettiva. bravobravobravooo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Test per traspiranti scrittori: l’incipit da rovinare #3 su editor in maniototo.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: