La nuova sindrome di Stoccolma, o sindrome di Salander

febbraio 17, 2012 § 3 commenti

dimenticatevi le vecchie teorie.
non li ha rapiti nessuno, questi qui, eppure se la sono presa e non minacciano di guarirne.
loro sono i lettori della trilogia Millennium.
e lei è la nuova sindrome di stoccolma, o sindrome di salander.

parliamo un attimo di lisbeth.
una come lei in metropolitana diventerebbe la vostra televisione.
o distogliereste subito lo sguardo.
e se salissero amici suoi, cerchereste subito  la complicità degli altri passeggeri “normali”.

quando quelle come lei fanno crocchia per strada vi sembra di passare accanto a una tribù di alieni.
e allargate il giro per paura che vi chiedano una moneta.
e se vostro figlio fosse così lo rinneghereste o bastonereste a dovere, vi affrettate a dire nelle discussioni del dopocena.

anche le ragazze non facciano le furbe, ora.
se lisbeth non fosse diventata un mito, non avreste voluto assomigliarle.
e a uscire con lei vi sareste sentita quella tosta perché c’ha l’amica moolto alternativa.
come dire un po’ scema.

e invece tutti pazzi per lisbeth, grazie alla trilogia.
dopotutto una che ti salva rompendo le ossa a un serial killer nella sua tana o che frega il tutore stupratore mica poteva starci antipatica, no?
siamo lettori, che diamine, qualcuno che nel libro faccia quello che vorremmo fare noi ci vuole!

hei, io mica ce l’ho con lisbeth, mica son queste le conclusioni!
io ce l’ho col protagonista, che siate voi o blomkvist o larsson.
la disegna a tavolino solo per far piacere al pubblico un personaggio che più improbabile ammiccante furbetto non si potrebbe.
la carica di problemi fregature traumi e te la scodella in modo che tu debba averne umana compassione.
e ammirazione, perché è anche una genietta nerd che fa un mazzo tanto alle persone che se lo meritano.
ovviamente bisessuale, che dà quel tocco disinibito frizzantino.
uno scricciolo sexi che ti salta nel letto senza che tu nemmeno faccia troppo per guadagnartelo.
ah, il sesso sfrenato con le adolescenti spensierate, vero stieg?
quanti anni avevi quando hai scritto il libro?
mica eri negli anta, vero?

ti illude (a te, lettore) che possa far parte della tua vita, ma anche della sua.
la fa innamorare e alla fine la fa secca continuando a vedersi con la sua amichetta borghese fedifraga.
“normale”.

a parte che il libro è noioso da restarci e spesso improbabile oltre il livello di guardia, volevo solo dissuadere i traspiranti scrittori dal cimentarsi in imitazioni di questa serie.
ma se proprio foste inguaribili, come temo, e se proprio il vostro protagonista lo dovessero fregare in tutti i modi possibili per solleticare le più basse pulsioni dei lettori, nei vostri scombiccherati thriller di culo a disposizione del sadico di turno metteteci il vostro per favore.

grazie.

Annunci

§ 3 risposte a La nuova sindrome di Stoccolma, o sindrome di Salander

  • Gaia Conventi ha detto:

    Quanto costa pubblicare una roba così?
    Ho l’occhio sadico che punta al porcellino… 😉

  • eterniinrete ha detto:

    Posso aggiungere un paio di cosette? Tipo che se non hai la classe di Edgar Allan Poe la strada dell’uscita dalla tomba non è da percorrere, e se proprio la vuoi percorrere non dovresti prenderti troppo sul serio (tipo Tarantino-Kill Bill-Uma Thurmann)? E poi perchè non vorrei infierire sui versetti biblici, stendiamo un velo di originalità…

  • eterniinrete ha detto:

    (Su un “e poi perché” potrei litigare mesi con un editor, vai tu a spiegarglielo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo La nuova sindrome di Stoccolma, o sindrome di Salander su editor in maniototo.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: