Parliamo un po’ del depliant di Più Libri Più Liberi vah… (e di tristi cose annesse e connesse)

dicembre 5, 2012 § Lascia un commento

sabato mi è capitato in mano il programma di plpl.
che culo, eh?

come voi sono reduce dalla cartellonistica pubblicitaria che ha invaso muri metro bus relativamente a questa edizione.
ma sommativamente sono reduce dalle campagne pubblicitarie creative degli ultimi due anni.

ve la ricordate l’aragosta, nel 2010?

plpl2010

e la biscia del 2011?

plpl2011
ora c’è il ciocco:

cover

scommetto che a molti di voi piacerà questa espressione di furba creatività.
di certo più dell’incarnazione inguardabile e sviante per l’occhio dei due anni precedenti.

però anche in questo caso non basta l’ideuzza, poi bisognerebbe farla funzionare.
senza forzare troppo la mano, magari, che altrimenti si arriva a schifezzuole come questa:

02

o sciaperie come questa (a ridaje con la roba da mangiare!):

03

o banalità iconiche come questa:

04

poi magari dentro, in seconda di copertina, uno preferibbe non trovare una pubblicità improntata a una simile sconvolgente originalità, soprattutto considerando che chi se ne avvale offre servizi di grafica (ho cancellato il nome della ditta perché qui non rileva)

01

una sola cosa è certa: l’aie per questa fiera si è trovata il grafico che si merita.
mi consolo con questo pensiero.

in coda vorrei porre l’accento su una chicca.
guardate che bel comunicato stampa che gira su sito dell’utilissimo cepell, quel prezioso organismo che promuove la lettura a furia di sondaggi strapagati alla nielsen (piatti).

1354192433240CS_Santa_Marta

A parte la straordinaria rilevanza dell’evento in sé, pongo l’attenzione sulla presenza magna di g.a. ferrari che si impone con una nota biografica di schiacciante supremazia.
quella di polillo ha avuto bisogno di un’interlinea maggiorata per poter evitare l’annientamento.
complimenti a tutti per l’eleganza che traspare da tutto ciò.
a tutti i livelli.

tra l’altro chiederei: com’è che ministero e cepell sono così volitivi nel presentare il libro di polillo?
ah già, quasi scordavo: i palazzi del potere si mettono sempre in moto per lusingare i loro fedeli luogotenenti.

su plpl temo non sia tutto.
mi rifarò vivo.

Annunci

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Parliamo un po’ del depliant di Più Libri Più Liberi vah… (e di tristi cose annesse e connesse) su editor in maniototo.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: