E adesso che ho mangiato troppo ho mangiato abbastanza

giugno 18, 2015 § Lascia un commento

quasi quasi stavo pensando di usare questo blog per tutt’altro.
poi mi son detto che sarebbe un peccato dato che è il blog più figo che sia stato fatto intorno a fatti editoriali (non lo dico perché è mio).

ma qual è l’umore di questo blog, adesso come adesso?
incazzato, placato, assestato, stancato, o è… oltre?
di sicuro c’è poco da incazzarsi: il maniototo ha svelato tutto quello che c’era da svelare sulla personalità degli editeuri e dei pagautori.
placato assestato stancato nemmeno.
quindi è oltre.
cioè tranquillo: se volete sapere qualcosa chiedete pure, ma non ve ne frega niente.

poi quelli che girano intorno alle università possono pure fare le ricerche e i convegni, e sancire qualche boiatina che suona statistica, ma la verità sta qui dentro e lo sapete.
qui si parla chiaro, là son pippe da esibizione.

il maniototo ha messo in piedi strumenti formidabili atti alla crescita.
ho suggerito ai pagautori un outing che sarebbe stato catartico.
poi li ha sfidati a fare un GAS editeuriale (cazzo, questa era davvero geniale), ma non è bastato.
stanno tutti là, nella tana, con quegli occhietti da furetto che la sa lunga, che manco col fumo salta fuori.
ha dato anche agli editori la possibilità di prendersi meno sul serio, ma figuriamoci.

comunque bando alle elegie passatiste.
l’editoria ha dimostrato di essere al 90% un giocattolo per tenere buona gente con un titolo di studio.
come scavare una buca e poi riempirla di nuovo, per dare lavoro a carcerati vestiti alla moda.

va bene, ok… ma sapendo che i libri stampati che poi tornano tutti indietro sono esattamente la stessa cosa.

sul concetto di libro ci hanno intossicato la salute in questi ultimi anni: e l’ebook, e la carta, e questo, e quello.
nel maniototo c’era già tutto, e almeno faceva ridere: ghost book

un’onda anomala di parole, previsioni, conferenze, analisi-di-mercato: un giocattolo nel giocattolo.
intanto nelle redazioni ci scorticavamo il culo come sempre e per davvero.
ma le risate che ci siamo fatti alle spalle di tutti questi ciarlatani.

nel mazzo c’era gente col cervello fine, e questa è stata una fregatura.
è stato come affinare un coltellino di precisione che poi non serviva a niente.

il maniototo è come un terreno occupato.
e ho deciso di farci crescere le erbacce.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo E adesso che ho mangiato troppo ho mangiato abbastanza su editor in maniototo.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: