La vendetta dell’editor mannaro #5 (La trasformazione)

dicembre 27, 2011 § Lascia un commento

So che la suspense è stata insostenibile, ma finalmente ci siamo.
i nodi stanno per sciogliersi in un bel bidone di acido narrativo.
chi o cos’è mai quest’editor mannaro di cui si favoleggia nel titolo di questo c-plot?

ricapitoliamo:
finora nessuna creatura pelosa ha preso la ribalta nella storia.
di pleniluni neanche l’ombra, né la penombra.
ululati che si levano nella notte: zero.
e allora?
di che si ciancia in questa miniserie talmente di serie c, che la serie d appare a un passo?

che sia tutta un’ardita metafora?
qualche sofisticata allusione intellettuale?
un gioco nel gioco nel gioco nel gioco?

non vorreste che fosse così, vero?
voi attendete la trasformazione.
voi volete la creatura.
sperate di vedere un bestione immondo che si mangia tanti pagautori come fossero noccioline da sgranocchiare.
vi piacerebbe ammirare due zanne controluce e abnormi labbra tumide sporche di pagine masticate.
e una penna rossa, rossissima, ma non di inchiostro…

allora, facciamo così: vi accontento. « Leggi il seguito di questo articolo »

La vendetta dell’editor mannaro #4 (Il pedinamento)

ottobre 18, 2011 § 1 Commento

Rieccovi alle prese con questa storia, con il nostro editor frustrato cui succedono strane cose.
cosa nascondono le sue amnesie?
perché qualcuno dovrebbe fare irruzione in una libreria a emendare la cattiva letteratura dai suoi vizi?
ma soprattutto: può una penna rossa costituire la chiave di un mistero degno di questo nome?
se non sapete di che parlo, andate a vedere i primi tre episodi: uno, due, tre

———————

la giornata in redazione si dipanò nella più assoluta routine.
dovette arginare telefonicamente le pretese di un pagautore che “auspicava” che il suo libro affollasse presto tutte le librerie del paese (l’Italia intera, non il suo borgo d’origine, impresa che già si sarebbe rivelata ardua).

accolse poi uno spaurito esordiente (lo spaurimento durò 5 minuti, per lasciare poi il posto a una velata arroganza), ancora universitario, che coi soldi di paparino si pagava, oltre alla cocaina e ai numerosi tatuaggi, anche la pubblicazione di una raccolta di racconti “bukovsko-chatwiniani” (diceva lui), zeppi ovviamente di sbronze, sesso e viaggi.
dietro l’apparente remissività del ragazzo si nascondevano pretese altrettanto megalomani di quello che aveva telefonato e prima di andarsene volle lasciare anche la foto che chiedeva di inserire sul risvolto di copertina vicino alla sua biografia, che recitava così: « Leggi il seguito di questo articolo »

La vendetta dell’editor mannaro #3 (l’allarme)

settembre 15, 2011 § Lascia un commento

vi stavate spaventando, lo sento.
la latitanza del maniototo vi suggeriva le ipotesi più suggestive e improbabili.
beh, scordatevelo! lo dico ai detrattori (fingendo che ve ne siano, che avere nemici sprona), qui si va avanti a schiacciasassi.
tanto per dirne una, ci sono i protagonisti di librocosmos che smaniano.
non so più come tenerli buoni.

ma una cosa alla volta, avevamo lasciato un c-plot in sospeso: è ora di riprenderlo.
gli smemorati che avessero visto volatilizzarsi nell’arco di un mese ogni ricordo in merito, ripassino qui le prime due puntate prima di calarsi nella terza:
primaseconda

chi invece, in vena di revival, volesse ripapparsi le prime due serie per intero, trova qui pane e companatico:
una notte in caga editrice e l’invasione degli ultra-canoscritti

ma adesso partiamo, che il tempo passa e in quella libreria di catena violata da una penna impietosa accadono cose che non possiamo perderci.

———————

dopo una notte quasi insonne, passata a leggere compulsivamente gli incipit dei libri più svariati per il gusto di trovarli quasi tutti orrendi, si svegliò dimentico di ogni cosa.
“ma checcazzo!” fu la prima frase che gli uscì di bocca quando, a mezzogiorno ampiamente passato, si vide circondato da uno stuolo di commessi che, tardivamente scopertolo (“aò, manvedi questo, e mò chi sarebbe?, che ce stà a morì propio qua sto mbriaco?”), avevano pensato che si fosse accasciato per un malore. « Leggi il seguito di questo articolo »

La vendetta dell’editor mannaro #2 (l’ispezione)

luglio 18, 2011 § Lascia un commento

prosegue la storia del nostro editor mannaro.
chi si fosse perso la prima puntata, può rimediare qui.

chi volesse affacciarsi sui due precedenti c-plots sfornati nel maniototo, ecco i link all’intera serie di:
una notte in caga editrice e l’invasione degli ultra-canoscritti

ma torniamo al nuovo intreccio, a questa libreria di catena notturnamente illuminata che ha visto il meravigliato risveglio del nostro protagonista.

———————

doveva darsela a gambe, questo era certo.
ma vista la relativa quiete che regnava, e che essendo le quattro del mattino l’apertura della libreria non era imminente, decise di trattenersi per provare a capire cosa fosse accaduto.

si era trovato nella libreria nel momento di un’aggressione vandalica o di una rapina?
no, la polizia non lo avrebbe abbandonato là in stato di incoscienza.

e poi quella penna rossa che stringeva ancora in mano?
la usava soltanto in redazione, altrove la rifuggiva come se rappresentasse un’arma della quale non voleva servirsi se non era “in servizio”. « Leggi il seguito di questo articolo »

La vendetta dell’editor mannaro #1 (il risveglio)

luglio 11, 2011 § 1 Commento

si svegliò di soprassalto, nel cuore della notte.
la prima cosa che vide, alla luce livida del lampione che filtrava dalla vetrina, fu lo scomposto montarozzo di libri sparpagliati sul pavimento.
alcune copertine erano a brandelli.
ne riconobbe una, particolarmente strapazzata, che vantava la vittoria nel premio strega. « Leggi il seguito di questo articolo »

L’invasione degli ultra-canoscritti #6 (la rivelazione finale)

giugno 28, 2011 § Lascia un commento

siete pronti per l’ultima puntata dell’invasione degli ultra-canoscritti?
mi raccomando, se avete bisogno di ripassare qualcosa ecco qui le altre puntate:
prima, seconda, terza, quarta, quinta.

———————

la mufficio stampa trovò i redattori affacciati alle finestre.
gli stagisti, seduti alle scrivanie, avevano il viso affondato tra le mani.
si udivano dei singhiozzi.

pochi giorni prima si sarebbe allarmata, avrebbe pensato che qualcuno si era buttato di sotto:
il direttore commerciale dopo avere visionato i dati di vendita?
o la donna delle pulizie sopraffatta dal caos che doveva governare?
ma ormai ci era abituata. « Leggi il seguito di questo articolo »

L’invasione degli ultra-canoscritti #5 (l’anticipo)

giugno 22, 2011 § 1 Commento

redattori e stagisti fecero il loro ingresso in caga editrice mezz’ora prima dell’orario usuale di apertura.
incedevano lenti e sfatti, con l’occhio fisso.
una truppa di editor zombie.
si salutarono senza guardarsi, frettolosamente nonostante l’anticipo, come a glissare su una palese perdita di tempo.
accelerarono il passo poco alla volta nei pressi dell’uscio, con nonchalance.

la porta divenne il collo di un imbuto.
le cartelle di cuoio si incastrarono tra braccia, gambe, le une nelle altre. « Leggi il seguito di questo articolo »

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria maniototo c-plots su editor in maniototo.