E adesso che ho mangiato troppo ho mangiato abbastanza

giugno 18, 2015 § Lascia un commento

quasi quasi stavo pensando di usare questo blog per tutt’altro.
poi mi son detto che sarebbe un peccato dato che è il blog più figo che sia stato fatto intorno a fatti editoriali (non lo dico perché è mio).

ma qual è l’umore di questo blog, adesso come adesso?
incazzato, placato, assestato, stancato, o è… oltre?
di sicuro c’è poco da incazzarsi: il maniototo ha svelato tutto quello che c’era da svelare sulla personalità degli editeuri e dei pagautori.
placato assestato stancato nemmeno.
quindi è oltre.
cioè tranquillo: se volete sapere qualcosa chiedete pure, ma non ve ne frega niente.

poi quelli che girano intorno alle università possono pure fare le ricerche e i convegni, e sancire qualche boiatina che suona statistica, ma la verità sta qui dentro e lo sapete.
qui si parla chiaro, là son pippe da esibizione. « Leggi il seguito di questo articolo »

Annunci

Se dio è un editore speriamo che bruci tutto quello che gli arriva

giugno 18, 2015 § Lascia un commento

titoli di testa validi sempre:
titolo: dio

questa fede prevede un camino
acceso
e una comoda sedia che lo fronteggia.

accanto una pila di manoscritti
sempre la stessa altezza
da terra.

arrivano   arrivano        arrivano.

qualcuno che non vediamo,
sporge un braccio a intervalli
piuttosto regolari
per afferrarne uno. « Leggi il seguito di questo articolo »

G.A.S. pagautori

luglio 14, 2014 § 13 commenti

audite audite audite:
il maniototo non lascia bensì raddoppia, con un progetto ambizioso e faraonico che nessuno si cagherà di pezza.

è un portale parallelo, finalmente utile perché tratta di vil denaro.

vi spiego il punto di partenza, prima di ammollarvi il nuovo link:
dato che avete tutti la coccia troppo dura, alludo a editeuri e pagautori, e che nulla vi dissuade o vi salva, ma soprattutto non salva i poveri redattori e i poveri lettori che ne sono vittime, allora proviamo un’altra strada: fare soldi alle vostre spalle.

per fare questo ho dovuto scegliere chi favorire, e ho optato per i pagautori (dopo avere provato a ridar loro perlomeno la dignità con un outing) proponendomi di aiutarli sul piano finanziario. « Leggi il seguito di questo articolo »

La più grande perversione di un editore a pagamento

giugno 25, 2014 § 1 Commento

questa non la sapete.
e forse non riuscirete nemmeno a capirla fino in fondo…
perché un editeuro per primo non ne è lucidamente cosciente.

a me, anni di torva osservazione ravvicinata mi hanno permesso di penetrare il più celato segreto.
quello protetto dall’inflessibile inconscio.

tra poco conoscerete anche voi qual è la perversione più grande, il piacere più osceno, il godimento più subdolo e raffinato che un editeuro riesce a provare.

curiosi eh?
prima però giochiamo che dovete indovinare.

ha alzato la mano quello laggiù in fondo, prego.
come?
no, non è la rovina dei propri autori, il loro fallimento, a farli godere oscenamente.
tuttavia l’ ipotesi non è così peregrina. « Leggi il seguito di questo articolo »

Leggere:tutti a 2 euro (cioè becchi e bastonati)

dicembre 28, 2012 § 1 Commento

per puro caso stavo oggi maneggiando l’ultima copia di leggere:tutti, quella rivista che da un po’ d’anni ha invaso le librerie.
non so se lo sapete, ora pretenderebbero nientemeno che farla pagare.
e addirittura 2 euro.
beati a voi, verrebbe da dire…

ho indugiato a sfogliarla proprio per capire come potessero ardire di passare dalla gratuità ai 2 euro, trattandosi in definitiva di una rivistucola del tutto inutile.
una di quelle cose che giusto perché non si paga la prendi in mano e la sfogli, senza aspettarti nulla e senza darle troppo retta.

ora però è diverso.
ora i due euro esborsati dovrebbero implicare una lucida scelta nel lettore/acquirente.
per cui facciamole un po’ le pulci va’, che sotto le feste è un’operazione defatigante. « Leggi il seguito di questo articolo »

Pagautori e insegnanti, ovvero come antipromuovere la lettura

dicembre 19, 2012 § 12 commenti

gli insegnanti son quelli che dovrebbero aiutarci ad amare la lettura, no?
non mi sembra eretico sostenerlo.

giusto?

e allora me la canto, così spazziamo via qualche altra candida illusione.
sappiate che in giro ci sono tantissimi pagautori che nella vita fanno gli insegnanti.
scuola elementare, media, superiore, università.
di ogni grado e livello, come suol dirsi.

ho visto passare tutta la sfilza.
la loro missione?
uccidere la letteratura e la voglia di leggere degli studenti. « Leggi il seguito di questo articolo »

Polillo dell’AIES ha torto anche quando ha ragione

ottobre 30, 2012 § 5 commenti

Povero Polillo, non c’ proprio verso che passi dalla parte della ragione.
Ormai avrete udito le sue dichiarazioni fatte rimbalzare da Scrittori in causa nelle nostre orecchie:

polillo, presidente dell’AIES (associazione italiana editori e stampatori), liquida la faccenda degli EAP equiparandoli a stampatori, dicendo che non distribuiscono il libro, salvo poche decine di copie presso librerie amiche.

cosa significa? « Leggi il seguito di questo articolo »

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria pagautori seriali su editor in maniototo.